Webmaster

Webmaster

Mercoledì, 25 Maggio 2022 13:29

Bilancio Sociale Fiamme Gialle 2021

L’11 maggio 2022 si è svolto al Centro Sportivo delle Fiamme Gialle il primo Consiglio Nazionale della nuova gestione della Sezione Nazionale Anfi Atleti Fiamme Gialle.

Il Consiglio Nazionale, presieduto dal Gen. Gianni Gola, ha preso delle decisioni che si possono definire storiche nell’attività dell’Associazione.

Sono stati infatti istituiti e resi operativi tre Nuclei territoriali dell’organismo, che avranno collocazione nelle sedi istituzionali dell’attività dei Gruppi Sportivi della Guardia di Finanza. Allo stesso tempo sono stati anche nominati i relativi responsabili, secondo il seguente schema:

  • - Nucleo di Predazzo per gli Sport invernali e Pattinaggio, con responsabile l’App.s. Enzo Macor
  • - Nucleo di Sabaudia per la Canoa e Canottaggio, con responsabile l’App. Maurizio Donà
  • - Nucleo di Gaeta per la Vela, con responsabile il M.A. Ercole Petraglia.

Il Consiglio Nazionale ha poi approvato il programma delle iniziative del 2022 (alcune delle quali già effettuate e altre da effettuare nel corso dell’anno).

Tra le attività programmate si evidenziano la prossima conferenze scientifica dedicata a “Sport e Covid-19”, che si svolgerà il 28 maggio, e la celebrazione del ventennale dell’istituzione della Sezione Nazionale Anfi Atleti Fiamme Gialle prevista per il prossimo settembre.

E’ stata infine fissato anche il calendario delle sedute del Consiglio Nazionale che, oltre alle periodiche sedute ordinarie, nel il 2022 si riunirà formalmente il 16 settembre e il 14 dicembre prossimi.

Dopo la pubblicazione della rivista on line “Traguardo” , che è tornata a vedere la luce in occasione del Centenario dell’Atletica, proseguono le iniziative avviate dalla nuova  Sezione Nazionale Anfi Atleti Fiamme Gialle, con un evento scientifico particolarmente attuale e di grande interesse sociale.

Sabato 28 maggio, alle ore 10.30,  infatti, si svolgerà  una Conferenza  dedicata al tema  “Sport e Covid”, che sarà tenuta dal prof. Paolo Zeppilli , già primario di Cardiologia al Policlinico Gemelli di Roma e medico della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

La conferenza, alla cui realizzazione ha collaborato il Centro Sportivo della Guardia di Finanza,  si terrà a Ostia Lido , presso la scuola di Polizia Economica e Finanziaria, in via Fiamme Gialle 16.

Per ulteriori informazioni e per richieste di partecipazione contattare l’associazione all’indirizzo e-mail : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Giovedì, 14 Aprile 2022 11:32

Traguardo ANFI nr1

In data odierna si è disputata una gara di salto con l'asta ad inviti, organizzata dal Centro Sportivo.

Hanno preso parte alla competizione l'atleta Argentino German Chiaraviglio, l'App. Claudio STECCHI e il Fin. Ivan DE ANGELIS.

Si sono classificati: 1^ con la misura di 5.40 l'Atleta Argentino, al 2^ posto al rientro alle competizioni a seguito di infortunio l'App. Claudio STECCHI con 5.40, al quale serviva un test prima della partenza per i Giochi Olimpici di Tokyo e al 3^ posto il giovane Finanziere classe 2001 Ivan DE ANGELIS con 5.40.

Le prove si svolgeranno presso la Caserma A. Dus, via Croviana, 120 - Infernetto
e sono riservate ai nati dall'anno 2005 all'anno 2013.

In base al vigente regolamento Federale non possiamo tesserare atleti che siano già stati tesserati per altre società affiliate alla FIDAL.

Il 1° giorno di selezioni è fissato per martedì 28 settembre, dalle ore 17:00 alle ore 19:00 circa. In quella occasione verranno comunicate le successive 3 date di prove.

Per partecipare alle giornate di prova, sarà necessario compilare il Modulo di segnalazione online che sarà attivato su questa pagina nei prossimi giorni.

L'ultimo giorno utile in cui sarà possibile effettuare la registrazione è il 26 settembre.

Nei gioni delle prove dovrà essere presente un accompagnatore per ogni atleta.

Le presenti disposizioni di massima potranno subire modifiche a causa dell'evolversi della situazione pandemica.

COMPILA IL MODULO

Martedì, 13 Marzo 2018 10:20

Ruggero Tita velista dell’anno FIV 2017

Il prestigioso premio, assegnato ormai da 27 anni al velista italiano che durante l’anno ha ottenuto i migliori risultati in campo internazionale e’ stato assegnato al nostro giovane talento trentino Ruggiero Tita e alla prodiera Caterina Banti (C.C.Aniene), soprattutto grazie alla medaglia di bronzo ottenuta ai campionati del Mondo del catamarano olimpico Nacra 17 full foiling svoltosi a La Gran Motte, in Francia, appena due mesi dopo aver vinto il Campionato Europeo a Kiel in Germania. La formidabile “doppietta” messa a segno dal giovane equipaggio in questa spettacolare e supertecnica classe olimpica ha messo d’accordo tutta la giuria formata tra gli altri dal Presidente della Federazione Italiana Vela Francesco Ettorre. La proclamazione è avvenuta a Roma, nella stupenda cornice di Villa Miani, durante la notte degli Oscar della vela, evento perfettamente riuscito grazie alla perfetta collaborazione tra la Federazione Italiana Vela e l’Acciari Consulting, nella veste di comitato promotore della manifestazione.

Lunedì, 05 Febbraio 2018 11:29

Località gare

latemar

Pampeago - Slalom Gigante

gigante

Pampeago - Slalom Speciale

speciale

Passo Lavazé - Sci Fondo

planimetria

Passo Lavazé - Staffetta Sprint

teamsprint

Passo Lavazé - Stadio per Sci Fondo, Staffetta Sprint e Tiro per Pattuglie

pianta 1

Venerdì, 02 Febbraio 2018 12:51

Programma

Martedì 27 marzo 2018

 

O r a r i oL o c a l i t àA t t i v i t à
16.30 Predazzo Cerimonia d'apertura

 

Mercoledì 28 marzo 2018

 

O r a r i oL o c a l i t àA t t i v i t à
08.30 Pampeago Slalom gigante M/F (1^ manche)
10.00 Pampeago Slalom gigante M/F (2^ manche)
11.30 Passo Lavazé Fondo F 5 km T.L. mass start
12.00 Passo Lavazé Fondo M 10 km T.L. mass start

 

Giovedì 29 marzo 2018

 

O r a r i oL o c a l i t àA t t i v i t à
08.30 Pampeago Slalom speciale M/F (1ª manche)
10.00 Pampeago Slalom speciale M/F (2ª manche)
11.30 Passo Lavazé Sci Fondo staffetta sprint F
12.00 Passo Lavazé Sci Fondo e tiro per pattuglie M
16.30 Cavalese Cerimonia di chiusura

 


 

 

Venerdì, 02 Febbraio 2018 12:20

Storia del 5 Nazioni di sci

Nell'aprile del 1952 la Scuola Alpina della Guardia di Finanza di Predazzo diede vita ad un progetto, studiato da tempo, atto a realizzare un confronto agonistico-militare tra i migliori elementi appartenenti alle "Guardie di Confine" operanti sull'Arco Alpino di Austria, Svizzera, Germania, Francia ed Italia.

La prima edizione del "Trofeo delle Cinque Nazioni" ebbe luogo sulle nevi di Passo Rolle, località posta a 1984 metri di altitudine di fronte alla catena settentrionale delle Pale di San Martino ed alle cime orientali dei Lagorai, in una zona notoriamente caratterizzata da un forte e prolungato innevamento.

Le Fiamme Gialle conquistarono la vittoria nell'edizione d'apertura, un successo definito dal "Finanziere" di quell'epoca "Entusiasmante" grazie alla gara della pattuglia di fondo e tiro (finanzieri Faccin, Sartor, e Bruno e Giacomo Mosele).

Da allora una solida tradizione è andata gradualmente sviluppandosi e perfezionandosi attraverso il contributo di tutti gli Stati che, a turno, hanno ospitato le competizioni che hanno assunto, negli anni, un rilievo quanto mai rimarchevole.

La storia del Trofeo Internazionale delle Cinque Nazioni si arricchisce dal 1997 fino al 2011, anche della rappresentativa della Slovenia, entrata a pieno titolo a far parte di questa prestigiosa manifestazione per il suo vasto sviluppo del confine con Italia e Austria.

All'evento, che prevede la partecipazione di atleti di altissimo livello che praticano lo sci alpino, il fondo ed il biathlon è garantito un livello tecnico degli atleti schierati dalle cinque rappresentative di valore assoluto: per lo spettatore che assiste alle competizioni si tratta infatti di uno spettacolo paragonabile ad una gara dei circuiti di Coppa del Mondo.

I nomi dei protagonisti che hanno contribuito a rendere eccezionale il livello delle gare sono scolpiti negli albi d'oro più prestigiosi delle varie discipline, per l'Italia citiamo quelli di Giulio Deflorian, Gustav Thoeni, Franco Nones, Piero Gros, Gottlieb Taschler, Giorgio Vanzetta, Kristian Ghedina, Manuela Moelgg, Manfred Moelgg, Massimiliano Blardone e Cristian Zorzi.

Fra le stelle delle altre rappresentative figurano oggi i tedeschi Nicole Fessel, Felix Neureuther e Fritz Dopfer, per la Svizzera, fra gli altri, la biathleta Selina Gasparin, per la Francia il fondista Maurice Magnificat e la sciatrice Sandrine Aubert, per l'Austria Bernhard Tritscher: nomi di interpreti di assoluto rilievo anche nella corrente stagione di Coppa del Mondo.

Il Trofeo Internazionale delle Cinque Nazioni prevede la disputa di una gara di slalom gigante e una di slalom speciale (maschile e femminile), 3 gare di fondo (10 km TL maschile - 5 km TL femminile e staffetta sprint femminile) e una gara di fondo e tiro per pattuglie.

Al termine dell'edizione numero 53 tenutasi a Garmisch (Germania) nel 2005, la delegazione italiana propose alcune sostanziali modifiche al regolamento che hanno ricevuto subito l'approvazione da parte delle altre nazioni.

Le modifiche hanno interessato in particolar modo l'aumento del numero di concorrenti cosicché i Paesi con squadre più numerose, come ad esempio Germania e Francia, hanno potuto schierare più atleti al via rispetto alle edizioni precedenti con un conseguente incremento degli iscritti alle singole gare.

Grazie a tale modifica le gare hanno così avuto una rilevanza tecnica ancor maggiore e un interesse più elevato.

Sono stati inoltre istituiti quattro nuovi Trofei i quali hanno consentito, anche ai Paesi con squadre di numero ridotto, di apparire nelle classifiche delle singole gare, rendendo così ancor più combattute ed interessanti le varie competizioni.

Il Trofeo Internazionale delle Cinque Nazioni, grazie alla proposta dell'Italia, si è dotato di un Comitato Tecnico Permanente, strumento idoneo a rispondere prontamente alle modifiche regolamentari che dovessero rivelarsi necessarie per rendere più interessante la manifestazione.

Il Comitato Tecnico Permanente ha costituito inoltre uno stimolo per i Paesi membri nella ricerca di iniziative dirette a valorizzare ulteriormente l'evento.

Una particolarità delle prove di questa edizione sarà che le gare sui 5 e 10 km Mass Start femminile e maschile di fondo saranno "open" cioè saranno aperte anche ad atleti non inseriti nelle fila delle "Guardie di Confine", dando così ancora maggior spettacolo essendo parificate a gare FIS a tutti gli effetti.

Pagina 1 di 51