Atletica

News
Lunedì, 05 Marzo 2018 10:27

Birmingham 2018: undicesimo Il 21 enne Bouih

Nella finale dei 3000 metri Yassin Bouih è undicesimo con 8:20.84 in una gara estremamente tattica, che si accende solo negli ultimi tre giri a ritmi elevati per il giovane azzurro che perde contatto dal gruppo. Ma il 21enne reggiano delle Fiamme Gialle torna comunque dalla sua prima esperienza iridata con il record personale ottenuto in batteria. Conferma del titolo per l’etiope Yomif Kejelcha, autore di un cambio di ritmo irresistibile (ultimo giro in 26.82) con il tempo di 8:14.41 davanti al connazionale Selemon Barega (8:15.59) e al keniano Bethwell Birgen (8:15.70). 

“Questa finale mondiale - commenta Bouih - è stata un premio per tutto quello che fatto finora per arrivarci, mi ero ripromesso di essere protagonista e fino a quattro giri dalla fine penso di esserlo stato. Per il 2018 l’obiettivo è trovarmi al top della forma agli Europei di Berlino. Dopo un po’ di riposo, tra dieci giorni tornerò in Kenya per un mese di allenamento. Il pensiero è per un mio compagno di squadra che purtroppo non ho avuto il piacere di conoscere, perché è venuto a mancare troppo presto, e che qui a Birmingham nel 2007 ha vinto un titolo europeo, Cosimo Caliandro”.

 

FONTE FIDAL