Atletica

News
Domenica, 04 Marzo 2018 00:15

Birmingham 2018: Donato bloccato da un piede dolorante

Serata sfortunata per il capitano azzurro che non trova lo stacco giusto (è lontano una ventina di centimetri dall’asse di battuta, complice una rincorsa che parte dalla curva) ma balza lo stesso. Nell’atterrare dopo lo step, appoggia male il piede che non completa l’azione del jump. La prova viene misurata a 15,96. È un movimento innaturale: il piede si torce e Donato, tornato a sedere, sfila subito la scarpa e prova a limitare i danni. Torna in pedana ma è palesemente limitato nell’azione, al punto che il secondo tentativo non viene completato. L’azzurro richiede l’intervento dei sanitari di campo, si fa bendare la caviglia, e si ripresenta stoicamente in gara. 

DONATO: “LA SFORTUNA NON ESISTE, PUNTO A BERLINO” - “Non credo nella sfortuna. Al primo salto - dichiara Fabrizio Donatopurtroppo ho impattato violentemente con il tallone, avvertendo un grande dolore. Ho provato a fasciarlo ma era quasi impossibile appoggiare il piede per terra e nel triplo allora è difficile balzare. Questa specialità non perdona quando si sbaglia. Peccato, mi sentivo veramente bene, oggi le gambe erano molto leggere, però nella discesa dalla curva mi scappava sempre il primo appoggio e di conseguenza correvo male. Nulla da recriminare, ce l’ho messa tutta, sono orgoglioso di essermi trovato qui anche se speravo in un Mondiale diverso. La strada che ho percorso sicuramente è quella buona. Ho le idee chiare: gli Europei di Berlino sono vicini, si riparte e non mi arrendo”.

Domani per la giornata conclusiva della rassegna mondiale  è atteso in pista per la finale dei 3000m Yassin Bouih dopo una brillante prova in semifinale. In bocca al lupo!

 

FONTE FIDAL.