Vela

News
Mercoledì, 24 Gennaio 2018 13:35

A scuola per imparare a vivere il mare

La sezione vela di Gaeta ha risposto come al solito entusiasticamente all'appello delle associazioni  "Vivere da sportivi" ed "Amova", che da oltre un anno portano avanti un progetto itinerante nelle scuole italiane: Vivi il mare, rispetta la vita!  Titolo e contenuti tutt'altro che scontati, se si pensa che malgrado le migliaia di chilometri di coste meravigliose sul mediterraneo offerte dal nostro amato stivale, siamo tradizionalmente un popolo che non vive a stretto contatto con il mare, che perciò paga annualmente un prezzo molto alto in fatto di morti (400 circa!) per annegamento ed incidenti gravi connessi alla balneazione. E allora? non resta che rimboccarsi le maniche e dare il proprio più che naturale apporto alla diffusione tra i giovani della cultura del mare, intesa nel senso più semplice e immediato; quindi mare da vivere e rispettare, come prima doverosa manifestazione di amore. Relatore, il dott. Carlo Santoro, impegnato da anni come volontario nel diffondere l'importante messaggio tra i giovani, coadiuvato con competenza dal "Dive Master" Gianni Liverani, che nell'illustrare l'ampia infortunistica, propone un concreto e coinvolgente approccio di modalità d'effettuazione del primo soccorso, con tanto di simulazioni sull'apposito manichino e uso del defibrillatore, con le basilari tecniche BLS. Agli ultimi interessanti incontri, tenuti in due scuole campane, l'11 gennaio presso l'istituto A. Righi a Napoli e il 22 presso l'istituto E. Mattei di Aversa, ha partecipato il Brig. Capo Ernesto Angeletti che, in qualità di campione nello sport della vela, ha potuto testimoniare con semplicità e naturalezza, tutta la passione ed il profondo rispetto che una vita di sport a stretto contatto con il mare, riesce ad instillare in chi lo vive quotidianamente.