Sport Invernali

News
Domenica, 03 Dicembre 2017 22:04

Sci alpino-Coppa del Mondo: Johanna Schnarf 6^ nel SuperG di Lake Louise. Gigantisti appena fuori dalla top-ten a Beaver Creek.

Johanna Schnarf Johanna Schnarf

E’ l’altoatesina delle “Fiamme Gialle” Johanna Schnarf la miglior italiana nel supergigante di Coppa del Mondo disputato oggi a Lake Louise (Canada). La velocista di Valdaora non andava così bene in questa specialità da venti mesi e stasera ha colto un buon sesto posto accusando 88 centesimi di ritardo dalla portacolori del Liechtenstein Tina Weirather, che ha vinto la gara con il tempo finale di 1’18”52. La figlia dell'ex discesista austriaco Harti Weirather e della campionessa olimpica del Liechtenstein Hanni Wenzel ha centrato l'obiettivo sfruttando al meglio la sua giornata di grazia, in cui ha aggredito con la giusta cattiveria il tracciato canadese mettendosi alle spalle la svizzera Lara Gut, seconda a 11 centesimi, e l’austriaca Nicole Schmidhofer, terza a 27 centesimi, Nona posizione per Sofia Goggia, non perfetta nella parte alta del tracciato dove ha accumulato quasi la metà del secondo pagato complessivamente alla vincitrice. Positivo il 16° posto di Nadia Fanchini e pure il 22° della giovane Nicol Delago mentre la quinta gialloverde al via oggi in Canada, Elena Fanchni, è di poco uscita dalla zona punti concludendo al 31° posto.

Nello slalom gigante maschile di Beaver Creek (USA) l’austriaco Marcel Hirscher si riprende subito il trono e, nonostante la non perfetta forma fisica - limitata da tre mesi di stop a causa della frattura del malleolo, mette in pista una seconda manche perfetta sulla “Birds of Prey” risalendo dalla terza posizione parziale fino alla vittoria finale, precedendo sul podio il norvegese Hanrik Kristoffersen (+0”88) e il tedesco Stefan Luitz, primo a metà gara e alla fine terzo a +1”03. Tutti i 4 finanzieri al via sono riusciti a centrare la qualificazione per la seconda manche e, al termine delle due discese, troviamo Manfred Moelgg al 13° posto, Luca De Aliprandini al 15°, Riccardo Tonetti al 19° e Florian Eisath al 21°.