Sport Invernali

News
Venerdì, 01 Dicembre 2017 22:09

Sci alpino-Coppa del Mondo: Elena Fanchini ai piedi del podio nella discesa libera di Lake Louise.

Elena Fanchini sfiora il podio e chiude al 4° posto la discesa libera di Coppa del Mondo disputata oggi sulle nevi canadesi di Lake Louise. Sulla “Men’s Olympic”, una delle piste del “Circo Bianco” a lei più congeniali, la “Fiamma Gialla” bresciana ha confermato le sue grandissime doti di scorrevolezza e il suo particolare feeling con il tracciato nordamericano (sul quale ha colto in passato un primo e un terzo posto sempre in discesa) concludendo la propria gara a 34 centesimi dal podio, sul quale svetta in prima posizione l’austriaca Cornelia Huetter, prima con il tempo di 1’48”53. La portacolori del “Wuenderteam”, al rientro dopo un brutto infortunio al ginocchio, ha preceduto di 9 centesimi l’atleta del Liechtenstein Tina Weirather e di 30 la statunitense Mikaela Shiffrin, specialista delle prove tecniche ma oggi splendidamente a proprio agio anche nella velocità. In casa “Fiamme Gialle”, oltre alla grande prova di Elena, va segnalato anche il buon sesto posto di una Sofia Goggia in continua crescita, a 76 centesimi dalla Huetter, il 18° di Johanna Schnarf e il 20° della giovane Nicol Delago. Un capitolo a parte lo merita di sicuro Nadia Fanchini, alla gara del rientro dopo l’infortunio patito nel gennaio 2017 ad Altenmarkt, che è scesa senza assumersi troppi rischi collaudando in modalità “race” assetti e sensazioni finendo in 38^ posizione.

Gli uomini erano invece impegnati sulle nevi statunitensi di Beaver Creek dove si è disputato uno spettacolare supergigante sulla mitica “Birds of Prey”. La vittoria va all'austriaco Vincent Kriechmayr che mette in pista una gara perfetta e sale per la prima volta nella sua carriera sul gradino più alto del podio in Coppa del mondo. 1 minuto 9 secondi e 71 il tempo di Kriechmayr, per 23 centesimi meglio di Kjetil Jansrud, ancora sul podio dopo la vittoria di Lake Louise. Terzo, un altro austriaco, Hannes Reichelt, staccato di 33 centesimi dal compagno di squadra. Due francesi appena sotto il podio, Theaux e Pinturault, quindi Svindal, costantemente nelle zone alte delle classifiche, dopo il rientro. L'Italia scende di un gradino rispetto al risultato complessivo della gara di Lake Louise, ma registra segnali di miglioramento da parte di Dominik Paris, oggi decimo a 83 centesimi, mentre il nostro Christof Innerhofer è 13/o con 99 centesimi di ritardo nonostante un paio di errori nella parte centrale del tracciato. Sedicesimo Peter Fill, già in ritardo nella parte alta del tracciato e al traguardo con 1"34 di distacco dal leader. Ottima prova per l’altro finanziere Luca De Aliprandini, 25/o pur essendo partito con il pettorale numero 69.