Stampa questa pagina

1951 | Giulio Chiesa ancora Campione del Mondo Militare

 Il tenente Giulio Chiesa impegnato nel salto con l'asta. In carriera stabilì cinque volte il primato italiano assoluto della specialità Il tenente Giulio Chiesa impegnato nel salto con l'asta. In carriera stabilì cinque volte il primato italiano assoluto della specialità Foto archivio Fiamme Gialle

Il protagonista nell’atletica leggera fu ancora Giulio Chiesa che conquistò nuovamente, e per la seconda volta consecutiva, il titolo di Campione Mondiale Militare nell’asta, mentre Castagnetti vinse quello nel lancio del martello. Per le Fiamme Gialle fu anche l’anno del secondo titolo, dopo quello di Simi, di Campione Italiano Assoluto, vinto sempre da Chiesa, nel salto con l’asta con la misura di 3 metri e 90. Chiesa fissò, a Roma, pure il record italiano con m. 4.20. In ambito nazionale la squadra di atletica gialloverde si piazzò al quarto posto nel “Gran Premio di Società”.

Nello sci gialloverde il protagonista fu, invece, Giacinto De Cassan che conquisto il titolo nazionale assoluto nel fondo 50 chilometri. Fu questo anche l’anno in cui venne istituito il titolo di campione italiano assoluto di società e le Fiamme Gialle si piazzano in quarta posizione nella classifica generale ed al primo posto tra le società militari.