Stampa questa pagina

1929 | A Pola i finanzieri della Scuola Nautica dominano nelle gare nautiche

Mentre la Scuola Nautica aveva iniziato a pieno ritmo l’addestramento militare, le squadre deifinanzieri di mare, impegnate sia nella formazione che nell’agonismo, dovettero gareggiare con le agguerrite squadre della Regia Marina (Scuole CREM e Battaglione San Marco), a loro volta scelte fra le diverse migliaia di allievi e marinai che gravitavano nella zona di Pola. Molte furono le gare vinte dalla Scuola Nautica, indice dell’elevata preparazione che l’Istituto aveva raggiunto in breve tempo, ma soprattutto dell’abile reclutamento del personale del Corpo, proveniente dalle più affermate marinerie italiane. Tra queste vittorie la più eclatante avvenne nel 1929. L’eco della magistrale vittoria conseguita dalla Scuola raggiunse anche il Comando Generale, che concesse al Capitano Rossi un encomio semplice con la seguente motivazione: Comandante della Scuola Nautica di Pola dimostrava alta capacità di educatore e rivolgeva entusiasta attività per l’addestramento del personale dipendente, il quale in difficili gare svolte in competizione con la R. Marina riusciva a vincere numerosi primi premi.

Mentre in Italia, grazie alla spinta organizzativa voluta dal regime fascista, si svolge la prima Olimpiade Nazionale ideata dal giornalista e politico Lando Ferretti (il Senatore Ferretti è stato dirigente dell’ufficio Stampa del Capo del Governo e membro del Gran Consiglio del Fascismo).

Sempre a Roma nacque la sala di scherma, inaugurata il 7 gennaio 1929 presso il Ministero delle Finanze, alla quale furono ammessi sia i dipendenti civili che gli stessi finanzieri impiegati a Roma.