Atletica

News
Martedì, 21 Giugno 2022 08:37

Sibilio 45.08. Ali 10.15. Longobardi show agli u18.

Grande weekend su più fronti per le Fiamme Gialle. Entra nel vivo la stagione e i nostri portacolori battono forte il colpo mettendosi in pole nella settimana  dei campionati italiani. 

NOCERA. Sibilio c'è e si sente! L'ostacolista firma sui 400m la seconda prestazione italiana di tutti i tempi, dietro solo al suo compagno di squadra Davide Re, primatista italiano, correndo il 45.08. E' solamente l'esordio per il finanziere napoletano, dopo oltre un mese di stop per un infortunio al flessore della gamba dastra. Lo vedremo presto esordire anche sui suoi 400hs e chissà che non possa scapparci un tempo che possa restare nella storia. 

MADRID. Chituru mette le Ali. Il finanziere comasco ribadisce la sua leadership stagionale sui 100m, migliorandosi fino a 10.15m al meeting di Madrid, tappa del continental tour Silver. Lo vedremo impegnato nuovamente nel fine settimana a Rieti, per i campionati italiani Assoluti. Insieme a lui a Madrid anche Max Mandusic che nel salto con l'asta si è piazzato quinto con 5.50m

PARIGI. Il Diamond League c'era anche Fausto Desalu, il campione olimpico della 4x100, che sui suoi 200m progredisce in 20.52. 

MILANO. Longobardi-show. Tre medaglie tutte d'oro, sono quelle che ha al collo Eduardo Longobardi, ragazzo della sezione giovanile che questo weekend a Milano, durante i campionati italiani u18 ha sbaragliato il campo vincendo 100 , 200 e 4x100m. Sui 100 stampa 10.47 seconda prestazione italiana di sempre u18 dietro al solo campione olimpico Filippo Tortu. Sui 200m 20.98 migliore prestazione europea u18 2022 e sulla 4x100 insieme a Montagnoli, Silvestrelli e Marini, segnando il nuovo limite italiano u18 (dal 1976).

A Milano tantissimi altri risultati di rilievo e medaglie per i giovani delle Fiamme Gialle su tutti Pietro Camilli che vince l'oro nel lancio del martello scagliando l'attrezzo a 65.43, il fratello Davide di piazza terzo con un lancio di 59.57. 

Terzo nei 2000 siepi anche Ebrahim Abdelwahed, fratello del finalista olimpico Ahmed, in 6.03.46. Seconda la marciatrice Giulia Gabriele sui 5km in 23.53. Terza nel lungo Greta Donato, figlia d'arte. E con il babbo in tribuna benfigura saltando 5.63. Terzo nel giavellotto Lucio Visca lanciando in 62.47. Secondo nel triplo Leandro D'amore in 14.48.