Martedì, 22 Agosto 2017 15:45

40^ Amatrice-Configno, un anno dopo il sisma tra sport e solidarietà

Il M.O. Alessandro Guerrini (Carabinieri) e il M. Angelo Cipolloni (Guardia di Finanza) Il M.O. Alessandro Guerrini (Carabinieri) e il M. Angelo Cipolloni (Guardia di Finanza)
​L’”edizione della rinascita”, così è stata nominata la corsa su strada di Amatrice-Configno, svoltasi lo scorso 20 agosto, quasi un anno dopo il sisma che ha colpito in particolare la cittadina reatina e che ha visto duemila partecipanti correre tra le lacrime al grido di: “FORZA AMATRICE!”
Numerose le personalità dell’atletica italiana presenti, Stefano Baldini, Gelindo Bordin, Gabriella Dorio, Laura Fogli, Franco Fava e il Comandante del “Gruppo Polisportivo Fiamme Gialle”, Col. Vincenzo Parrinello, nella veste di Vice Presidente Vicario della Federazione Italiana di Atletica Leggera che hanno deposto un omaggio floreale, ai piedi del campanile ferito, nella zona rossa, in ricordo di tutti coloro che persero la vita a causa del sisma.
Presenti alla cerimonia, tra le persone che in questi mesi hanno prestato servizio in aiuto delle popolazioni colpite dall'evento calamitoso, due militari vicini al mondo dell’atletica leggera e delle Fiamme Gialle: il M.llo Angelo Cipolloni del Nucleo PT di Rieti, ex velocista gialloverde, bronzo nella staffetta 4x100 ai Campionati Mondiali di atletica leggera e il M.O. Alessandro Guerrini, del I Reggimento Carabinieri Paracadutisti Tuscania, ex mezzofondista appartenente alla “Sezione Giovanile Fiamme Gialle”.