Sport Invernali

News
Domenica, 06 Marzo 2022 18:51

MANFRED MOELGG SALUTA IL “CIRCO BIANCO”

Lo slalom di mercoledì 9 marzo a Flachau sarà l’ultima gara di Coppa del Mondo del nostro Manfred Moelgg, la numero 329. Il 39enne finanziere di San Vigilio di Marebbe (BZ) ha deciso di concludere la propria carriera agonistica dopo 25 anni di competizioni ad altissimi livelli. “Manni” ha infatti iniziato a gareggiare nei circuiti FIS nel 1997, poi nell’ottobre del 2000 ecco l’arruolamento nelle Fiamme Gialle e nel 2003 (12 gennaio-Bormio) l’esordio in Coppa del Mondo nella sua specialità preferita, lo slalom. E sarà proprio con uno slalom che Moelgg saluterà il “Circo Bianco”, un mondo a cui ha dato tantissimo. Tecnica raffinata, classe cristallina sia in pista che fuori. Mai sopra le righe, corretto con gli altri, sempre onesto e lucido anche nell’analizzare le proprie performance. Un uomo-squadra ideale, che ha sempre preteso moltissimo da sé stesso ma che ha saputo dare tanto anche agli altri, soprattutto ai compagni più giovani che da lui hanno potuto imparare tantissimo. Manfred Moelgg, il nostro Manfred Moelgg ci permettiamo di dire con profondo orgoglio, è stato, è, e sarà per sempre uno dei più grandi rappresentanti delle discipline tecniche dello sci alpino. Uno straordinario slalomista, un eccellente gigantista, che in carriera ha saputo cogliere ben 20 podi in Coppa del Mondo (3 vittorie, 7 secondi e 10 terzi posti), 3 medaglie iridate (1 argento e 2 bronzi) e una Coppa del Mondo di specialità, manco a dirlo di slalom, nel 2008. Manfred lascia con il sorriso, ma anche con lo stile di chi non ama il troppo clamore. Avrebbe potuto continuare forse per una o due stagioni, forse anche più avanti, chissà. I numeri, non solo quelli dei piazzamenti di prestigio, ce li ha ancora tutti. La salute è buona, la voglia di faticare di certo non gli manca. Ma “Manni” ha deciso così, concluderà la carriera in Coppa del Mondo sulle nevi austriache, in un Paese dove lo sci è sport nazionale e dove, il 27 gennaio 2004, ha conquistato il suo primo podio (2° a Schladming). Manfred Moelgg, un grande ai saluti, 4 anni dopo l’addio della sorella Manuela, con la quale ha vissuto in simbiosi condividendo le (tante) gioie ma anche i dolori di uno sport dove l’infortunio è sempre dietro l’angolo. Ci viene il magone a pensare che, dalla prossima stagione, non ti vedremo più al cancelletto di partenza, con quel tuo – unico - rituale nel sistemare i laccioli dei bastoncini. Ci mancherà la tua grinta, la tua carica, ci mancherà il tuo stile, preso come modello da chi insegna questo sport ai più giovani. Ci mancherà il “Manni” sciatore, ma da mercoledì sera avremo fra noi quel “Manni” uomo che, ne siamo certi, continuerà a darci ancora tantissimo, indipendentemente dalla strada che deciderà di percorrere. GRAZIE MANFRED!

L'annuncio di Manfred:

"E' arrivato il giorno! Mercoledì a Flachau farò la mia ultima gara di Coppa del Mondo. Scrivo queste parole con una sensazione strana ma comunque con il sorriso. Sono stati anni fantastici, dove ho potuto fare quello che mi piaceva fin da quando ero bambino!

E' difficile spiegare le emozioni che provo e proverò in questi giorni. Grazie a tutti quelli che mi hanno aiutato, appoggiato e sopportato in questi anni. Grazie alla mia famiglia, alle Fiamme Gialle, alla FISI e soprattutto a tutti voi che avete fatto un gran tifo! Spero vi siate divertiti, perchè io mi sono divertito un mondo.

Ci vediamo in partenza per un'ultima volta.

Grazie di cuore.

Manfred"