Martedì, 22 Febbraio 2022 13:37

Per 5 atleti paralimpici ingresso ufficiale nelle Fiamme Gialle

Era il 22 febbraio del 2012 quando il Comando Generale della Guardia di Finanza, firmò la convenzione con il Comitato Italiano Paralimpico attraverso la quale i primi atleti diversamente abili poterono essere tesserati e supportati dalle Fiamme Gialle.

Esattamente dieci anni dopo, la stessa Guardia di Finanza dà concreta attuazione al D.L. n°36 del 28 febbraio 2021, contrattualizzando 5 atleti del CIP che quindi, da oggi, vestiranno a pieno titolo i colori gialloverdi: Martina Caironi, Oxana Corso e Ambra Sabatini per l’atletica leggera, Luigi Beggiato per il nuoto e Giacomo Bertagnolli per lo sci alpino, vincitori dello specifico bando di concorso pubblicato lo scorso 3 gennaio.

Possiamo affermare che a Castelporziano e a Predazzo (sedi delle relative discipline), con l’apposizione della firma da parte degli atleti, si è conclusa la lunga rincorsa dello sport paralimpico verso la parità di trattamento rispetto agli atleti normodotati. Ai campioni delle Fiamme Gialle (che, lo ricordiamo, vantano un curriculum ricco di medaglie paralimpiche e titoli mondiali, record nazionali e internazionali) sarà infatti garantito un trattamento in tutto e per tutto equiparato a quello dei loro colleghi olimpici, e quindi a quello dei Finanzieri in servizio.

Entusiasmo, ma anche molta emozione, da parte di tutti gli atleti contrattualizzati: in particolare per Giacomo Bertagnolli, in partenza dopodomani per le Paralimpiadi di Pechino, dove, portabandiera della delegazione italiana alla cerimonia d’Apertura, sarà il primo atleta con il nuovo status a difendere i colori delle Fiamme Gialle ai Giochi Paralimpici.

Grande soddisfazione ha espresso il Comandante Generale della Guardia di Finanza, Gen.C.A. Giuseppe Zafarana, che ha sottolineato come oggi sia stato raggiunto un storico traguardo sia dal punto di vista sportivo sia da quello sociale.