Sport Invernali

News
Martedì, 15 Febbraio 2022 05:35

Pechino 2022: sci alpino, discesa libera d’argento per Sofia Goggia!

Sofia Goggia con l'argento della discesa libera di Pechino 2022 Sofia Goggia con l'argento della discesa libera di Pechino 2022 ph. Pentaphoto

Miracolo sportivo della “Fiamma Gialla” Sofia Goggia che riesce nell’incredibile impresa di conquistare una pesantissima medaglia d’argento nella discesa libera olimpica di Pechino 2022. La caduta nel supergigante di Coppa del Mondo a Cortina d’Ampezzo dello scorso 23 gennaio sembrava aver mandato in fumo le speranze di Sofia di poter cercare di difendere il titolo a cinque cerchi, conquistato quattro anni fa a PyeongChang.

L’essere al via oggi, 23 giorni dopo l’infortunio (lesione al crociato e microfattura del perone), era già di per sé un risultato eccezionale. Ed invece oggi Sofia Goggia non solo c’era, ma gettando come solo lei sa fare il cuore oltre l’ostacolo è riuscita addirittura a salire su un fantastico podio, battuta solo dalla svizzera Corinne Suter che ha preceduto la nostra portacolori di appena 16 centesimi. Merita un monumento la discesa della nostra “Sofi”, velocissima soprattutto nel tratto centrale della pista “Rock” mentre ha perso leggermente terreno sul piano finale, il settore dove la Suter ha messo in cassaforte, grazie ad una grande scorrevolezza, la sua medaglia d’oro.

La straordinaria giornata per i colori azzurri è stata poi completata dall’incredibile medaglia di bronzo di Nadia Delago, mai sul podio in una gara di Coppa del Mondo ed oggi splendida terza a 57 centesimi dalla leader, e dal quinto (+1”00) di Elena Curtoni. E’ finita invece all’11° posto la nostra Nicol Delago (+1”82), felicissima per il risultato della sorella. 

Le prime parole di Sofia: "E’ una favola a cui ho saputo credere, sembrava un sogno andato in fumo la mia partecipazione a questi giochi ma i dottori mi hanno detto che se ci credevo ce la potevo fare. Ringrazio di cuore tutte le persone che in questi giorni hanno dato tutto per me. Il difficile non è stata la gara in sé, difficile è stato il buio dopo Cortina. So che è sport, ma per me questo è tutto. Mi dispiace per l’oro perso, ma chi vince ha ragione. Prima di partire per la Cina, a casa mia, ho dato un bacio all’oro di PyeongChang, l'ho accarezzato e spostato un po’, l'ho diviso dalle medaglie dei Mondiali e mi sono detta - non si sa mai che ne vinca un'altra!"

 

CLASSIFICA

Video