Stampa questa pagina
Martedì, 04 Gennaio 2022 13:30

Tour de Ski – fondo: all’Alpe Cermis cala il sipario sull’edizione 2022. Ganz 20^ nella classifica finale.

Caterina Ganz impegnata sulla salita dall'Alpe Cermis Caterina Ganz impegnata sulla salita dall'Alpe Cermis ph. Elvis

Con la massacrante final climb da Lago di Tesero all’Alpe Cermis si è chiusa quest’oggi l’edizione 2022 del Tour de Ski di fondo. Dopo 3 tappe molto impegnative (Lenzerheide, Oberstdorf e Val di Fiemme) la russa Natalia Nepryaeva mette il suo sigillo sulla classifica finale del Tour, concluso con il quarto posto nella tappa odierna (andata alla norvegese Heidi Weng) ma davanti a tutte nel ranking conclusivo dove ha preceduto la svedese Ebba Andersson (seconda a +46”) mentre sul terzo gradino sale proprio la Weng, staccata di 1’07”. Miglior azzurra in classifica la nostra Caterina Ganz, 24^ nella tappa odierna e 20^ nella graduatoria generale al termine di un Tour sicuramente positivo, come del resto tutta la prima parte di stagione della “Fiamma Gialla” di Moena. La seconda gialloverde al via, la veneta Lucia Scardoni, ha concluso 40^ la final climb odierna mentre nella generale è 36^. La Scardoni è stata protagonista di uno splendido gesto di fair play al traguardo di oggi quando, accortasi della difficoltà di un’avversaria, caduta stremata dopo la linea d’arrivo, si è immediatamente attivata per aiutarla a sganciare gli sci. Un piccolo gesto che la dice tutta sulla generosità e sensibilità della fondista di Bosco Chiesanuova.

Al maschile è la Norvegia a dominare completamente sia l’ultima tappa, vinta da Sjur Roethe, sia la classifica finale comandata da un’imbattibile Johannes Hoesflot Klaebo, oggi 5° di tappa ma saldamente in vetta alla generale con oltre due minuti di vantaggio sul russo Sasha Bolshunov e 3’14” sul finlandese Iivo Niskanen. Dopo il ritiro al termine della tappa di ieri del giovane Davide Graz, l’unico gialloverde rimasto in classifica è il trentino Giandomenico Salvadori, che chiude in zona punti (29°) nella classifica di tappa a +1’42” da Roethe mentre è 30° nel ranking finale, terzo italiano dopo De Fabiani (25°) e Pellegrino (27°), un risultato che per “Giando” potrebbe avere il profumo dei cinque cerchi…

Nella foto: Lucia Scardoni

Nella foto: Caterina Ganz

Nella foto: Giandomenico Salvadori

Joomla SEF URLs by Artio