Venerdì, 11 Giugno 2021 17:11

Messa in suffragio di Cosimo Caliandro

Oggi, presso il campo Zauli a Grosseto, in occasione dei Campionati Italiani junior e promesse di atletica, prima prima dell'inizio delle gare, sul campo è stata celebrata una messa in suffragio di Cosimo Caliandro, atleta delle Fiamme Gialle, di cui il 10 giugno ricorreva il decennale della sua tragica scomparsa. 

“Ricordiamo un giovane atleta che è stato un campione sulle piste di atletica e un lottatore nella vita – ha detto il Vescovo Rodolfo Cetoni – cercando sempre di mettercela tutta, sino alla sua tragica fine avvenuta per un incidente. Celebriamo questa Messa, allora, per pregare affinchè Cosimo sia nella pace di Dio e per la sua moglie e i due bambini che ricevano continua consolazione, ma vorrei allargare la preghiera per altri giovani atleti che sono mancati, per pensarli nell’affetto e nella stima di cui hanno goduto in vita, ma anche in quella misura della vita eterna a cui siamo chiamati. Lo sport – ha proseguito – è sempre usato anche nella Bibbia come il tentativo di vincere, di raggiungere il più: è un po’ un simbolo anche per il cammino della vita cristiana”.

Erano presenti il Presidente FIDAL, Stefano Mei e gran parte del Consiglio Federale, il Presidente del Comitato Organizzatore delle competizioni, Alfio Giomi, una rappresentanza di atleti, tecnici e dirigenti gialloverdi, una rappresentanza dei Colleghi della Compagnia di Grosseto nonché dirigenti di altre società. 

Nel corso della messa, é giunta purtroppo la notizia della scomparsa di Paola Pigni. 

Alla famiglia di Paola, atleti, tecnici e dirigenti delle Fiamme Gialle, sono vicini in questo particolare momento con un affettuoso abbraccio.