Sport Invernali

News
Martedì, 16 Febbraio 2021 16:29

Dorothea Wierer: la COPPA del MONDO dell’individuale è tua!

Con il nono posto ottenuto oggi nella 15 km individuale ai Mondiali di Pokljuka, Dorothea Wierer conquista, ex aequo con l’austriaca Lisa Theresa Hauser, la coppa del mondo di specialità dell’individuale per la stagione 2020/2021. Un’impresa che era già riuscita alla “Fiamma Gialla” altoatesina nella stagione 2015/2016 e che conferma la straordinaria continuità di rendimento della nostra biathleta (campionessa del mondo 2020 in questa specialità), che in questa stagione ha vinto la 15 km individuale nella tappa di Kontiolahti mentre è stata quarta ad Anterselva. L’unico scarto a disposizione è proprio il nono posto di oggi (le gare Mondiali assegnano anche punti di CdM) così la Wierer chiude con lo score complessivo di 103 punti, gli stessi della Hauser che vanta una vittoria (Anterselva), un quarto posto (oggi) mentre scarta il 38° posto di Kontiolahti. Per Dorothea si tratta, complessivamente, della settima sfera di cristallo (2 coppe del mondo generali e 5 di specialità: 2x individuale, 1 x staffetta mista, 1x inseguimento, 1x mass start).

Top 10 classifica finale Coppa del Mondo biathlon 2020/2021 - 15 km individuale:

1 WIERER Dorothea ITA 103

1 HAUSER Lisa Theresa AUT 103

3 OEBERG Hanna SWE 90

4 DZHIMA Yuliia UKR 85

5 DAVIDOVA Marketa CZE 80  

6 HERRMANN Denise GER 80

7 CHEVALIER-BOUCHET Anais FRA 80

8 MIRONOVA Svetlana RBU 76

9 ALIMBEKAVA Dzinara BLR 68

10 PERSSON Linn SWE 66

CLASSIFICA COMPLETA COPPA DEL MONDO BIATHLON 2020/2021 / SPECIALITA' INDIVIDUALE

L'intervista rilasciata da Dorothea Wierer per IBU TV:

È bello vincere qualcosa (ride, ndr). È stata ed è tutt’ora una stagione molto dura per me, devo combattere molto duramente in ogni gara quest’anno ed è bello aver vinto qualcosa qui»

 «In Finlandia ero stata molto brava al tiro, ma non mi trovavo in forma. Venivo da un autunno per me molto difficile e non mi ero mai sentita in buone condizioni. Solo dopo quattro o cinque gare mi sono sentita ok, ma quest’anno non ho mai raggiunto la miglior forma».

«Poco prima di venire qui a Pokljuka sono anche stata male. La prima gare l’ho fatta pur stando male e alla fine ero morta, anche ora ne sto risentendo. Ma è un mondiale e devi lottare per ogni secondo. Sento però che le cose stanno andando un po’ meglio e non vedo l’ora che la stagione finisca presto (ride, ndr)».

«È molto strano dividere la coppa. Ci sono state appena tre gare ed anche uno scarto. Ma è meglio vincere qualcosa assieme ad un’altra atleta che non vincere nulla. Lisa è veramente molto forte, è straordinario quanto sia competitiva sugli sci quest’anno. L’ha veramente meritata (questa coppa, ndr), anzi forse l’ha meritata più di me».

Video