Pattinaggio su Ghiaccio

News

Menù Pattinaggio su Ghiaccio

Domenica, 16 Febbraio 2020 20:19

Pattinaggio velocità - Pista lunga: buone prestazioni per gli atleti delle Fiamme Gialle ai Campionati del Mondo di Salt Lake City (USA)

Proseguono i Campionati del Mondo singole distanze nella città americana di Salt Lake City, con gli atleti delle Fiamme Gialle impegnati nella seconda e terza giornata di gara.

Giornata inaugurale di questi Campionati del Mondo - singole distanze si apre con due atleti delle Fiamme Gialle impegnati nella gara 5000 metri, con Davide Ghiotto migliore degli italiani in gara al 7° posto con il tempo di 6:12.512, mentre Andrea Giovannini, leggermente più attardato conclude la sua prova all'11° posto in 6:15.441 nella gara dominata dal neo campione del mondo Ted-Jan Bloemen (CAN), grazie al tempo di 6:04.375, medaglia d'argento conquistata in 6:04.918 da Sven Kramer (NED), mentre la medaglia di bronzo è andata a Graeme Fish (CAN) grazie al nuovo record personale di 6:06.328.

Nella tarda serata di venerdì è sceso in pista il gialloverde Davide Ghiotto che conquista il 6° posto in 12:58.304 nella categoria 10000 metri, il nostro atleta ha percorso la gara assieme al neo campione del mondo sulla distanza dei 10000, il canadese Graeme Fish, autore di una prova che rimarrà nella storia, in quanto, con il tempo di 12:33.868, fa segnare il nuovo record del mondo, strappandolo al connazionale Ted-Jan Bloemen che conquista la medaglia d'argento in 12:45.010, medaglia di bronzo al tedesco Patrick Beckert con il crono di 12:47.934.

Giornata di sabato che vede i nostri atleti gialloverdi Andrea Giovannini, Michele Malfatti e Nicola Tumolero (G.S. Fiamme Oro Moena), impegnati nella staffetta ad inseguimento, concludendo in 6° posizione con il tempo di 3:38.964 con il titolo di campione del mondo che va alla squadra dell'Olanda in 3:34.687, medaglia d'argento al Giappone con il tempo di 3:36.416 e medaglia di bronzo alla Russia in 3:37.247.

Ultima giornata di questi Campionati del Mondo, con al via il gialloverde Andrea Giovannini, impegnato nella finale mass start, concludendo in 16° posizione, in una gara di difficile interpretazione tattica, che ha visto la fuga di un gruppo di 5 atleti già a metà della prova, con l'atleta trentino rimasto attardato nel gruppo degli inseguitori, concludendo la sua prova in 16° posizione, con il tempo di 7:45.690. Titolo mondiale conquistato da Jorrit Bergsma (NED) con il tempo di 7:39.490, medaglia d'argento a Jordan Belchos (CAN) 7:39.790 e medaglia di bronzo a Antoine Gélinas-Beaulieu (CAN) 7:40.270.
 

Risultati 5000 metri

Risultati 10000 metri

Risultati staffetta inseguimento

Risultati mass start