Canoa

News
Venerdì, 22 Novembre 2019 11:14

Burgo e Beccaro guidano l'assalto gialloverde a Tokyo 2020

A Castel Gandolfo (RM), ultimi giorni di raduno per la Nazionale Olimpica di canoa, in allenamento dal 3 novembre sulle acque del lago romano. Gli atleti, sotto gli occhi attenti del DT Oreste Perri, il prossimo 23 novembre concluderanno il primo collegiale della nuova stagione agonistica che culminerà con i Giochi Olimpici di Tokyo 2020.

Sono 7 i canoisti delle Fiamme Gialle che, insieme al Tecnico societario Antonio Scaduto, sono stati convocati per quest’inizio di stagione.

I fiori all’occhiello della rosa gialloverde sono certamente Samuele Burgo e Luca Beccaro che, quest’anno, con una storica impresa, dopo oltre 10 anni, sono riusciti a qualificare per i Giochi Olimpici il K2 azzurro direttamente ai Mondiali Assoluti. I due specialisti dei 1000 metri, dopo il sesto posto ai Campionati del Mondo di quest’anno e la medaglia d’argento alla gara pre olimpica di Tokyo, già dai primi allenamenti hanno fatto registrare subito buone prestazioni, iniziando, così, con il piede giusto il cammino che li porterà in terra nipponica per avverare il sogno olimpico.

Sarà una stagione non adatta ai deboli di cuore quella che avrà come protagonisti Giulio Dressino, Nicola Ripamonti, Mauro Crenna, Matteo Torneo e Tommaso Freschi. Ogni giorno i 5 canoisti gialloverdi e tutti gli altri convocati dal DT Perri, dovranno dimostrare di essere uno più in forma dell’altro per conquistare il posto da titolare nel K1 metri 1000. Solamente così, il "prescelto", potrà tentare l’assalto all’ultimo pass disponibile per le Olimpiadi giapponesi, in palio nella gara di qualificazione olimpica in programma a Racice (CZ) il 6 e 7 maggio 2020.