Atletica

News
Martedì, 01 Ottobre 2019 17:39

Filippo Tortu: Dopo 32 anni un italiano torna in finale mondiale sui 100m

Lo sprinter (10.07 nell'ultimo turno) centra l'appuntamento con la storia, a 32 anni da Pavoni. Promosso anche Claudio Stecchi nell'asta (5,75).

La serata di Doha regala all'Italia il secondo finalista mondiale della storia dei 100 metri: 32 anni dopo Pierfrancesco Pavoni (che fu tra gli otto sia nei 100 che nei 200 ai Mondiali di Roma 1987) arriva Filippo Tortu, che chiude la sua esperienza iridata - in attesa della staffetta 4x100 - al settimo posto assoluto, correndo in 10.07 (+0.6). Oro allo statunitense Coleman (9.76), davanti all'immortale Justin Gatlin (USA, 9.89) e al canadese Andre De Grasse (9.90). In precedenza, Tortu aveva ottenuto la promozione al turno decisivo chiudendo al terzo posto (10.11) la sua semifinale, con un solo millesimo di secondo di margine sul quarto classificato, e al termine di una rimonta straordinaria. Sfortunato Marcell Jacobs, l'altro azzurro impegnato nelle semifinali dei 100 metri, eliminato con un 10.20 che è peggiore del 10.07 del primo turno. Qualificazione alla finale anche per il saltatore con l'asta Claudio Stecchi, che valica con grande sicurezza i 5,75 richiesti per il passaggio diretto del turno. 

 

FONTE FIDAL.it