Scherma

News
Lunedì, 04 Marzo 2019 16:07

Il Cairo Prova di Coppa del Mondo: Oro per Daniele Garozzo e Bronzo per Giorgio Avola. Oro a squadre per Camilla Mancini

Il Cairo Prova di Coppa del Mondo: Oro per Daniele Garozzo e Bronzo per Giorgio Avola. Oro a squadre per Camilla Mancini foto Augusto Bizzi

E’ arrivata per Daniele Garozzo la seconda vittoria in carriera in una prova di Coppa del Mondo Assoluta. L’atleta delle Fiamme Gialle si è imposto sulle pedane di Il Cairo battendo in finale il transalpino Erwan Le Pechoux per 15 a 13. Eccellente il percorso di gara dell'azzurro, iniziato con la vittoria per 15 a 6 contro lo statunitense Moelis, e per 15 a 7 nel derby azzurro contro Lorenzo Nista. A seguire, in successione due coreani, Heo sconfitto per 15 a 8 e Lee 15 a 12. In semifinale il derby fiammegialle con Giorgio Avola vinto per 15 a 10.
In grande spolvero anche Giorgio Avola che ha conquistato la medaglia di bronzo e, nel suo percorso di gara, ha dapprima sconfitto per 13 a 12 il danese Alexander Tsoronis, quindi i due portacolori della Russia: dapprima Zherebchenko per 15 a 10 e poi il bronzo olimpico, Safin col punteggio di 15 a 7. Il tabellone dei quarti ha previsto il derby azzurro contro l'iridato in carica, Alessio Foconi, vinto da Giorgio col punteggio di 15 a 10.
Nella prova a squadre maschile, il quartetto composto da Daniele Garozzo e Giorgio Avola e da Alessio Foconi e Andrea Cassarà, ha onorato i colori azzurri conquistando la medaglia di bronzo nella classifica finale. L’unica sconfitta in finale a opera dalla Francia col punteggio di 45 a 41.
Sempre nella capitale egiziana l'Italia di fioretto femminile è ritornata sul gradino più alto del podio. Dopo oltre due anni, il "Dream team" azzurro ha visto nuovamente il trionfo in Coppa del Mondo. Il quartetto azzurro composto dalla nostra Camilla Mancini, Alice Volpi, Elisa Di Francisca e Martina Batini. E' stata proprio Camilla Mancini, la più giovane delle azzurre, ad essere indicata dal CT Andrea Cipressa per la "chiusura" del match. La frascatana si è fatta trovare pronta ed ha portato le compagne sul gradino più alto del podio liberando l'urlo di gioia alla stoccata del 38 a 37 giunta al minuto supplementare della finale contro la Russia