Stampa questa pagina
Sabato, 02 Marzo 2019 15:49

Europei indoor: Forte in Finale

Europei indoor: Forte in Finale FIDAL\COLOMBO

GLASGOW. Un italiano nella finale europea del triplo. Due anni dopo l'argento di Fabrizio Donato, arriva il turno di un altro laziale, il romano Simone Forte, 23 anni, campione italiano assoluto, che chiude al quinto posto la qualificazione, atterrando a 16,64. Quanto basta per tornare in pedana domenica  sera (ore 20.35), nel turno che assegnerà il titolo continentale. Nulla da fare per il capitano, Fabrizio Donato, diciottesimo con un 15,93 che è misura valida solo a termini di regolamento (ed un nullo finale che valeva probabilmente il passaggio del turno).

Claudio Stecchi continua la sua "striscia" stagionale di risultati positivi, cogliendo senza particolari affanni (ed è questo il bello) l'accesso alla finale europea del salto con l'asta. Per il fiorentino la promozione arriva grazie ad una miglior misura di 5,70, realizzata alla seconda prova, al termine di una gara contrassegnata, per lui, da due soli altri salti: quelli validi a 5,50 e 5,60. La classifica lo pone al quinto posto, alle spalle del greco Karali, del polacco Lisek, del norvegese Guttormsen, e del tedesco Lita Bahere, tutti con 5,70 alla prima prova (percorso privo di erori però solo per Karalis e Lisek).

Finisce male,  la serata di Alessia Trost. L'azzurra finisce purtroppo lontano dalla zona promozione, fermandosi a 1,85 , diciottesima misura che non può valere, in questo contesto, una finale continentale. Trost è brillante all'inizio, superando senza difficoltà 1,75, poi 1,81 e 1,85, prima di incappare in tre errori ad 1,89.

Decimo posto finale per Margherita Magnani (9:05.32), che nulla poteva più di questo, considerata anche l'evoluzione della corsa.