Sport Invernali

News
Martedì, 05 Febbraio 2019 13:48

Mondiali sci alpino: Sofia Goggia è d’argento nel supergigante!

Un argento che vale oro. Un secondo posto gigantesco frutto di un lavoro immenso dopo un infortunio che rischiava di tenerla fuori per tutta la stagione. Ed invece Sofia Goggia non solo è tornata in fretta alle gare, ma l’ha fatto da assoluta protagonista. Competitiva, immediatamente, al rientro in Coppa a Garmisch, dove stupendo il mondo ha colto due piazze d’onore in supergigante e in discesa, 99 giorni dopo il "crack" del malleolo peroneale della sua gamba destra. Competitiva oggi, nella prima giornata dei Campionati Mondiali 2019 di sci alpino di Åre, in Svezia, dove ha conquistato una brillantissima medaglia d’argento nel supergigante vinto, per soli 2 centesimi di secondo, dalla statunitense Mikaela Shiffrin. Scattata al via con il pettorale numero 3, la “Fiamma Gialla” bergamasca ha sciato con accortezza nel tratto iniziale del sinuoso tracciato svedese per poi scatenarsi nei due segmenti finali dove ha pennellato in curva come solo gli artisti sanno fare, riuscendo anche ad essere estremamente scorrevole nei punti dove bisognava mollare gli sci a tutta. Appena tagliato il traguardo Sofia ha immediatamente capito che la sua prova era buona ma, con la gestualità che la contraddistingue, ha altresì lasciato intendere che forse la sua performance non bastava per vincere.

Ed allora eccola soffrire a lungo, nel leader’s corner, dove ha atteso discesa dopo discesa tutte le sue colleghe fino all’arrivo della campionessa a stelle e strisce Mikaela Shiffrin, che alla fine l’ha battuta d’un niente: 2 piccoli centesimi, lasciati chissà dove. Un oro che sfuma per un battito di ciglia oggi non fa male alla nostra campionessa, felice nel parterre come se avesse vinto. "Per me è una gioia immensa il solo fatto di essere qui "- ha dichiarato a caldo la Goggia. Come darle torto. Sofia sorride sul podio iridato, insieme alla Shiffrin e alla svizzera Corinne Suter, terza, in una gara dai distacchi ridottissimi, a soli 5 centesimi dalla vincitrice. Ai piedi del podio è finita, anch’essa a 2 centesimi dalla zona medaglie, la tedesca Viktoria Rebensburg che ha preceduto la seconda “Fiamma Gialla” in gara oggi ad Åre, una splendida Nadia Fanchini, che ha conquistato un ottimo quinto posto finale a soli 9 centesimi dal bronzo. Il Mondiale di Åre è iniziato sotto un magico cielo azzurro...

Video