Sport Invernali

News
Sabato, 22 Dicembre 2018 19:50

Coppa del Mondo sci alpino: Manfred Moelgg illuminato dal “Canalone Miramonti”, è 6° nello slalom in notturna di Madonna di Campiglio.

Manfred Moelgg in azione a Madonna di Campiglio Manfred Moelgg in azione a Madonna di Campiglio ph. Elvis

Manfred Moelgg ritrova la top-ten nella Coppa del Mondo di slalom conquistando un ottimo sesto posto finale nella mitica “3Tre”, disputata in notturna sul “Canalone Miramonti” di Madonna di Campiglio (TN). Il finanziere di San Vigilio di Marebbe ha concluso la sua miglior gara della stagione con una bella rimonta che l’ha visto risalire dall’11° posto parziale fino a chiudere a ridosso della zona podio, oggi lontano 58 centesimi. Il nostro “Manni” sta tornando sui livelli che l’hanno reso, negli anni, uno dei migliori specialisti delle “rapid gates” e per farlo ha scelto una delle tappe-regina del “Circo Bianco”, quella di Campiglio, disputata su una pista molto tecnica che esalta le performance dei grandi campioni. Campioni che stasera hanno però deluso le attese, soprattutto per quanto riguarda i due eterni rivali Marcel Hirscher e Henrik Kristoffersen, rispettivamente primo e secondo a metà gara, e alla fine 26° (Hirscher) e addirittura out (Kristoffersen). La gara è così stata vinta dal giovane svizzero Daniel Yule, quarto al termine della prima manche, che ha preceduto sul podio gli austriaci Marco Schwarz (+0”34) e Micheal Matt (+0”50). Si è invece fermata ai piedi del podio, 4° a +0”65, la grande rimonta del britannico Dave Ryding risalito di ben 23 posizioni rispetto alla prima manche. Il migliore fra gli azzurri è un bravissimo (e ritrovato) Giuliano Razzoli che, partendo con il pettorale 69, è riuscito a centrare la qualifica per la seconda manche con il 10° tempo per poi chiudere con uno splendido 5° posto con un solo centesimo di vantaggio su Moelgg. Peccato invece per le uscite di scena, nella frazione decisiva, di un gigantesco Alex Vinatzer (era 8°) e di uno stoico Stefano Gross (24° e al rientro da un doppio infortunio a spalla e ginocchio).

Nelle foto: Manfred Moelgg, Stefano Gross e Alex Vinatzer (ph. Elvis)