Giovedì, 07 Giugno 2018 12:10

Il Comandante del Centro Sportivo alla tavola rotonda “Legalità e Sport” presso l’Istituto Tecnico Commerciale di Piedimonte Matese

Si è tenuto ieri mattina, a Piedimonte Matese (CE) il convegno “Legalità e Sport”, organizzato da Gianmarco Della Paolera e dalla Preside dell’istituto Tecnico Commerciale “V. De Franchis”, Isabella Balducci. Alla tavola rotonda hanno partecipato il Generale Raffaele Romano, Comandante del Centro Sportivo della Guardia di Finanza, il Procuratore Alessandro Milita e il Sovrintendente Capo Giuseppe Mele della Polizia Stradale di Caserta. “Le Fiamme Gialle sono state veicolo importantissimo di corretta penetrazione della società. Il radicarci in contesti sociali anche complicati con i gruppi giovanili, ha consentito all’amministrazione di assolvere alla sua principale missione: essere un presidio di legalità”, ha detto il Generale Romano alla platea. La parola è quindi passata al Procuratore Milita: “La prevenzione non deve essere un tema ad esclusiva appannaggio di un’unica entità, che sia il CONI  o l’Osservatorio sulle manifestazioni sportive. I problemi devono essere affrontati da tutti in primis dalle società. Deve essere interesse di tutti – ha continuato Milita – espungere dal mondo dello sport chi con lo sport non ha nulla a che fare e queste persone devono essere espulse dai ‘tessuti’ stessi dello sport”. Ha preso quindi la parola il Sovrintendente Mele che ha spiegato quanto è importante l’uso del casco e delle cinture di sicurezza.

Presenti il Vicesindaco Ivan Filetti, il Vicepresidente della Confesercenti, Angela De Cristofano, il Tenente Nicola Marsilio e il Luogotenente Giovanni Aceto dei Carabinieri, il Luogotenente Vincenzo Spizzuoco della Guardia di Finanza, il Commissario Giovanni Visco della Polstrada di Caianello e il Comandante Giovanni Labriola della Polizia Municipale.