Atletica

News
Sabato, 02 Giugno 2018 20:11

Ancora Tortu! 10.04 al Golden Gala

La notte magica di SuperPippo: chiude terzo nei 100 a tre centesimi da Mennea, dietro a Baker (9.93 WL) e Vicaut (10.02), battuto Coleman. "Serata fantastica, dal pubblico dell'Olimpico la spinta in più".

La world lead di Ronnie Baker (9.93/-0,4, personale eguagliato) e la sua seconda vittoria consecutiva su Christian Coleman non toglie neanche un po' della luce in cui Filippo Tortu si infila. L'azzurro è straordinario, insegue in partenza ma recupera e sorpassa garretti di prim'ordine fino a batterli. Il crono di Tortu è 10.04, a un centesimo dal suo 10.03 di Savona, ottenuto in condizioni fantastiche. Non è il record cui in tanti aspiravano assistere, ma SuperPippo ci va sotto audace di tre centesimi e con vento contrario, e soprattutto è un gran terzo posto, mai ottenuto da uno sprinter italiano in Diamond League. Un terzo posto che vale moltissimo, dietro Baker e al primatista europeo Vicaut(10.02), e signori, davanti a Christian Coleman(10.06, rialzatosi negli ultimi due metri), e gente come Simbine, Rodgers, Young, Guliyev. Lamont Jacobs pareggia proprio il crono del turco (10.19), ma gli sta davanti per millesimi, settimo. Roma festeggia il suo ragazzo d'oro con 37.700 applausi. Tanti accorsi all'Olimpico per il Golden Gala Pietro Mennea e per un ragazzo di nemmeno vent'anni che gli somiglia sempre di più. 

Nell’altro donne Alessia Trost si ferma a 1,88 prima dei tre errori a 1,91 e finisce settima

Nei 400hs Josè Bencosme è settimo in 49.79

Nei 400m uomini c è uno scintillante esordio del bravissimo Davide Re, sesto ma in un 45.49 che sfiora di nove centesimi il personale e con cui centra la seconda prestazione europea 2018, precedendo chi la detiene, il britannico Hudson-Smith. Negli 800m Giordano Benedetti non trova la miglior serata e chiude decimo in 1:48.08. Nono nel salto in lungo con 7,78 (-0.1) Kevin Ojiaku. Nei 400m donne Libania Grenot ha retto fino all'ingresso in rettilineo (quarta) poi la luce si è spenta e la campionessa d'Europa, all'esordio sui 400 quest'anno, ha chiuso sesta in 52.51

 

FONTE FIDAL.it