Scherma

News
Lunedì, 20 Novembre 2017 11:15

A Sint Niklaas (B) doppia medaglia per Irene Vecchi - bronzo individuale e oro a squadre con Loreta Gulotta

Sulle pedane belghe di Sint Niklaas, si è svolta la 2ª tappa di Coppa del Mondo di sciabola femminile. A salire sul podio, ancora un’atleta delle Fiamme Gialle con Irene Vecchi che ha conquistato la medaglia di bronzo nella prova individuale.
Irene è giunta sul podio dopo aver vinto il primo assalto di giornata per 15 a 11, contro la tedesca Gette, Nei 16esimi di finale ha sconfitto la spagnola Navarro per 15 a 10. Negli ottavi di finale si è sbarazzata della nipponica Fukushima per 15 a 11 e, con lo stesso punteggio l’ostica ucraina Komashchuk. In semifinale si è arresa alla compagna di squadra Rossella Gregorio per 15 a 13.
Nella giornata di domenica si è svolta la gara a squadre e si è assistito al trionfo azzurro.
Infatti, sulle pedane belghe l'Italia, campione del Mondo in carica, è tornata sul gradino più alto del podio riscattando il quarto posto della gara d'esordio stagionale ad Orleans.
Il quartetto azzurro iridato a Lipsia2017 e composto da Irene Vecchi Rossella e Loreta Gulotta e, a completare la squadra, Rossella Gregorio e Martina Criscio, ha superato in finale la Francia col punteggio di 45 a 40, al termine di un match che ha visto le sciabolatrici italiane costantemente in vantaggio sulle transalpine.
Le azzurre, avevano esordito superando il primo assalto di giornata, agli ottavi di finale, contro il Canada col punteggio di 45 a 26. A seguire, ai quarti di finale avevano sconfitto l'Ucraina della campionessa iridata Olga Kharlan per 45 a 43.
In semifinale avevano sconfitto le campionesse olimpiche della Russia, col punteggio di 45 a 38.