Stampa questa pagina

1913 | La Guardia di Finanza vince nello sci la Coppa Reale d'Argento

Nel marzo del 1913, in occasione del giuramento dei nuovi cadetti della Scuola ufficiali, si tiene a Caserta la prima festa del Mak P100 per i frequentatori del 14° corso, estesa al massimo istituto di formazione della Regia Guardia di Finanza. Al termine della cerimonia militare gli allievi del sottobrigadiere Giovan Battista Gamberutti (allievi ufficiali e allievi sottobrigadieri) si esibirono, alla presenza di autorità civili e militari, in alcune gare sportive comprendenti numerose specialità tra cui: i salti in lungo, in alto e alla cavallina, il tiro con la pistola, la corsa agli ostacoli e quella veloce, il football, il tennis, il ciclismo e la scherma.

A vincere alcune gare, tra cui quella di salto in lungo e corsa veloce, fu l'allievo Amilcare Amorett i. Il 25 novembre 1913 nacque anche la Federazione dello Ski con lo scopo di riunire tutte le società che si occupavano di sport invernali e di incentivare l'attività agonistica. Fu un evento importante per lo sport nazionale, riportato nelle pagine del periodico"Lo Sport Illustrato''. fondato e diretto da Tullio Morgagni ed edito dalla "Gazzetta dello Sport"fino agli anni '70. Questa nuova organizzazione fece da volano e stimolò tutto il mondo degli sport invernali dell'epoca, e le Fiamme Gialle conquistarono, per la prima volta nella loro storia, la Coppa Reale in argento riservata allo sci. Grazie alla crescente attenzione dei media, lo sport iniziò a essere sempre più presente nell'immaginario collettivo degli italiani, sospinto anche dalle epiche sfide nel ciclismo e nell'automobilismo.