Get Adobe Flash player
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

Il III Nucleo Atleti in festa per la Coppa Montù

Oggi il III Nucleo Atleti di Sabaudia si è riunito per festeggiare la conquista della Coppa Montù da parte della Sezione Canottaggio. Terminato il pranzo, dopo la foto di rito, è stata tagliata la torta celebrativa dell'importante risultato. Tutto il reparto si è ritrovato per gioire insieme di questo storico traguardo, un risultato importante ottenuto grazie all'ottimo gioco di squadra di tutto lo staff Fiamme Gialle.

La Coppa Montù è delle Fiamme Gialle

I canottieri delle Fiamme Gialle, per l’anno 2016, si sono aggiudicati la Coppa Montù. Un trofeo prestigioso che pone in cima alla classifica nazionale,  la Società che ha totalizzando il maggior numero di punti nel corso della stagione agonistica in tutte le manifestazioni a cui ha preso parte. Dagli Allievi B fino ai Senior, tutti i canottieri gialloverdi hanno contribuito con i loro piazzamenti al successo delle Fiamme Gialle, totalizzando 6826 punti. Il premio dedicato a Carlo Montù, Presidente della Federazione Italiana Canottaggio dal 1913 al 1927 e dal 1946 al 1949, è il riconoscimento più ambito nel mondo del canottaggio. Uno storico successo che corona l’impegno e lo splendido lavoro svolto da tutto lo staff delle Fiamme Gialle di Sabaudia che, con dedizione e professionalità, lavora giornalmente per il successo degli atleti gialloverdi.

Il Comandante del III Nucleo Atleti, Capitano Danilo Cassoni, si è complimentato con tutto il reparto e ha rivolto un sentito grazie ai protagonisti: “i canottieri Senior delle Fiamme Gialle sono da sempre il fiore all’occhiello della Nazionale Italiana di Canottaggio. Tutti i giorni, la Sezione Giovanile si allena a fianco di questi grandi Campioni con il sogno, un giorno, di gareggiare insieme a loro. E’ proprio grazie a questo sogno, che li spinge a migliorarsi e accettare sempre nuove sfide, che vinciamo la Coppa Montù. Ringrazio tutti i canottieri gialloverdi per lo storico successo ottenuto,  e, soprattutto, per lo spirito di squadra e l’attaccamento ai colori societari che dimostrano in ogni occasione.”

Rocco Pecoraro, Tecnico Responsabile della Sezione Canottaggio, con grande gioia commenta così la conquista del Trofeo: “ vincere è sempre bello, ma aggiudicarsi la Coppa Montù è un grande successo perché premia la società che è riuscita nel corso dell’anno a ottenere risultati importanti non solo con gli Atleti di vertice ma soprattutto con i giovanissimi da 10 a 18 anni. Una vittoria storica che ci rende orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo”.

Il Canottaggio e la Canoa all'Earth Day

In occasione dell’ Earth Day che, come ogni anno dal 1970 si celebra il 22 aprile, a Roma, sulla Terrazza del Pincio, al Galoppatoio di Villa Borghese, è stato allestito, dal 21 al 25 aprile, il “Villaggio per la Terra”. Una manifestazione per la Terra che ha riunito migliaia di persone in una festa durata cinque giorni tra sport, concerti, spettacoli e buon cibo.

La canoa e il canottaggio gialloverde hanno contribuito all’evento nelle ultime due giornate. Grazie agli stand allestiti dalle rispettive Federazioni, il 24 aprile, i canoisti Paolo Guerra e Francesco Prenna, hanno partecipato con dimostrazioni al pagaiergometro (simulatore della pagaiata). Nell’ultima giornata, il 25 aprile, il canottiere, medaglia d’argento olimpica a Pechino 2008, Simone Venier, ha presieduto lo stand della Federazione Italiana Canottaggio esibendosi al remoergometro (“canottaggio all’asciutto”) e rispondendo alle tante domande dei curiosi. 

Incetta di medaglie per il canottaggio e la canoa gialloverde

Un week end ricco di successi per le Fiamme Gialle che, tra Sabaudia (LT) e Castel Gandolfo (RM), hanno sbaragliato la concorrenza, conquistando 54 medaglie nelle due competizioni. Il canottaggio è andato in scena sul lago di Paola dove, la Sezione Giovanile guidata dai Tecnici Nicola Moriconi e Rocco Pecoraro, ha trionfato in quasi tutte le gare a cui ha preso parte. Nella seconda gara regionale dell’anno, 12 ori, 9 argenti e 5 bronzi, questi i numeri di una domenica all’insegna del canottaggio gialloverde. A pochi chilometri di distanza, sul lago di Albano, a Castel Gandolfo (RM), si è disputato il Campionato Laziale 1000 metri in concomitanza con la Canoagiovani. I due responsabili della spedizione, Francesco Prenna e Stefano Pacchiarini, al termine della manifestazione, hanno manifestato la loro soddisfazione nell’aver visto gareggiare con carattere e determinazione tutti gli equipaggi in gara, a dimostrazione della continua crescita personale di ogni singolo atleta. Il bottino della canoa gialloverde conta 15 ori, 5 argenti e 8 bronzi, per un totale di 28 medaglie.

Il III Nucleo Atleti festeggia la Pasqua dello Sportivo

Ieri sera, a Sabaudia, presso la chiesa della Santissima Annunziata, è stata celebrata la consueta Pasqua dello Sportivo. Una celebrazione che riunisce ogni anno tutte le realtà sportive del comune di Sabaudia e delle zone limitrofe. La maestosa chiesa di Sabaudia era gremita di persone, moltissimi bambini, in una festa di colori delle varie divise societarie. Al termine della Santa Messa, il III Nucleo Atleti di Sabaudia si è riunito nel teatro Fiamme Gialle per cenare tutti insieme. Alla cena, dopo essere intervenuto, come ogni anno, alla Pasqua dello Sportivo, ha partecipato il Generale Gianni Gola. Insieme al Comandante del III Nucleo Atleti, Capitano Danilo Cassoni, hanno potuto apprezzare la partecipazione numerosa di tutta la Sezione Giovanile Canoa e Canottaggio, a dimostrazione di un forte spirito di appartenenza. Dopo la cena, i ragazzi hanno organizzato dei giochi di società e al termine della serata, è stato messo in palio un uovo di pasqua artigianale, realizzato per l’occasione. La “cena pasquale” è stata l’opportunità per le Fiamme Gialle, per augurare a tutti gli atleti e alle loro famiglie una Santa Pasqua.