Get Adobe Flash player
  • image
  • image
  • image
  • image
  • image

Record Italiano dei 10000 metri di marcia per Antonella Palmisano

Un’impresa da record per Antonella Palmisano, che questa mattina ha realizzato il primato italiano dei 10.000 metri di marcia su pista con il tempo di 41:57.29 a Orvieto (Terni), migliorando nettamente il 42:23.7 ottenuto da Ileana Salvador l’8 maggio 1993 a Fana, in Norvegia. Il crono della 25enne pugliese delle Fiamme Gialle sfiora il limite mondiale della russa Nadezhda Ryashkina, 41:56.23 il 24 luglio 1990 a Seattle (USA), ma nella gara di oggi comunque non erano presenti almeno tre giudici internazionali, come richiesto dal regolamento per l’omologazione di un record del mondo. Nella manifestazione valida come terza prova del Campionato italiano di società, l’azzurra in ogni caso ha messo a segno una prestazione di straordinario valore tecnico, per confermare la sua notevole condizione di forma in questo periodo. Demolito di quasi tre minuti il personal best che era di 44:45.78, a Firenze nel 2013. Protagonista ai massimi livelli nelle scorse stagioni, con la quarta posizione alle Olimpiadi di Rio sulla 20 chilometri preceduta dal quinto posto alla rassegna iridata di Pechino nel 2015, la tarantina di Mottola che si allena a Ostia sotto la guida di Patrizio Parcesepe adesso è proiettata verso la Coppa Europa del 21 maggio a Podebrady (Repubblica Ceca) e sui successivi Mondiali di Londra (4-13 agosto).

Leggi tutto...

ATLETICAMENTE 2017: oggi la IV edizione

Riuscitissima quarta edizione di “AtleticaMENTE” questa mattina presso l’impianto del Centro Sportivo della Guardia di Finanaza con presenti ben 15 Istituti Secondari di Primo Grado del Comune di Roma. In tutto hanno calcato la pista e le pedane gialloverdi più di 500 giovani studenti e studentesse, tutti alla loro prima esperienza con l’atletica leggere, infatti questa manifestazione è rivolta a ragazzi e ragazze che non siano tesserati FIDAL in linea con lo spirito di promozione del nostro sport perseguito dal Gruppo Sportivo Fiamme Gialle. La bella giornata di sole ha sicuramente favorito gli ottimi risultati ottenuti da tutti i presenti. Alla fine della giornata la classifica finale per istituti ha visto prevalere l’I.C. Alessandro Magno con punti 208 davanti all’I.c. Fanelli marini con 208 punti e l’I.P. Highlands con punti 168. Nella perfetta organizzazione dei tecnici della Sezione Giovanile del I nucleo Atleti si sono contraddistinti come al solito tutti gli insegnanti che, oltre a provvedere a preparare i ragazzi ed a inviare per tempo le iscrizioni, hanno fattivamente collaborato per la perfetta riuscita della manifestazione. Altro momento molto significativo della mattinata sono state le premiazioni delle gare di velocità che hanno visto interpreti, oltre ai giovani concorrenti, il Comandante del Centro Sportivo Gen.B. Raffaele Romano e la graditissima ospite, la sindaca del Comune di Torino Chiara Appendino che ha voluto incontrare e premiare i ragazzi e le ragazze che si sono fronteggiati oggi sulla nostra pista.

Simona La Mantia è diventata mamma: benvenuta Martina

Fiocco rosa in casa della triplista azzurra Simona La Mantia, che è diventata mamma di una splendida bambina. La palermitana delle Fiamme Gialle oggi nel tardo pomeriggio ha dato alla luce Martina, di 4 chili alla nascita, per la gioia del marito Alessandro Tazzini e dei genitori di Simona, due ex mezzofondisti azzurri: la mamma Monica Mutschlechner, specialista di 800 e 1500 metri, e il papà Ninni, a lungo uno dei migliori siepisti italiani. Campionessa europea indoor nel 2011 a Parigi, la 33enne siciliana nella stagione precedente aveva vinto l’argento nella rassegna continentale all’aperto di Barcellona e nel 2013 ha conquistato il bronzo agli Europei in sala di Goteborg. Con il record personale di 14,69 è la seconda azzurra di sempre nel salto triplo. A Simona, al papà e alla nuova arrivata vanno le più vive felicitazioni da parte di tutto il Centro Sportivo Fiamme Gialle.

Campionati Italiani Paralimpici indoor: record nazionale per Martina Caironi nel salto in lungo

Durante la giornata conclusiva dei Campionati Italiani Paralimpici indoor, manifestazione della durata di tre giorni che si é svolta presso il Banca Marche Palas di Ancona a partire da venerdì 24 marzo, sono stati assegnati gli ultimi titoli tricolori. Il miglior risultato tecnico di tutta la manifestazione é stato ottenuto dalla portacolori delle Fiamme Gialle Martina Caironi che, dopo aver conquistato l'ennesimo titolo nazionale sui 60 metri, ha replicato anche nel salto in lungo, migliorando il proprio primato nazionale di specialità di ben 36 centimetri.

Martina Caironi, oro alle Paralimpiadi di Rio sui 100 metri e medaglia d'argento nel lungo nella categoria T42, al terzo salto di giornata é atterrata a 4,50 riscrivendo il suo record personale e nazionale datato 2015.

Francesco Fortunato campione italiano della 20 km. di marcia

Francesco Fortunato (Ph. FIDAL/Colombo)Stamattina sulle strade di Cassino (FR) Francesco Fortunato si è laureato per la prima volta nella sua giovane carriera Campione Italiano nella 20km. di marcia con il tempo di 1h22’04”, circa un minuto in meno rispetto al suo precedente primato personale e soprattutto standard per i prossimi campionati mondiali che avranno luogo a Londra dal 4 al 14 agosto. Il ventiduenne, originario di Andria, conquista così il suo quarto titolo italiano assoluto dopo gli allori indoor sui 5km. del 2016 e del 2017 e la vittoria sui 10km. in pista dello scorso giugno a Rieti. Ottimi terzo Marco De Luca, specialista della 50km. e al rientro dopo uno stage in altura, con 1h23’08” e quarto Giorgio Rubino che dà un segnale di ripresa dopo una stagione difficile e il cambio di guida tecnica con 1h23”27. A livello giovanile da segnalare la prestazione delle gemelle Mirabello giunte seconda, Angelica, e terza, Anthea, nella gara riservata alle under 20 e che proprio sulle strade di casa hanno fatto il loro esordio sulla distanza olimpica. Nelle classifiche a squadre primo posto momentaneo delle Fiamme Gialle nella graduatoria assoluta e primo posto sia al maschile che al femminile per le Fiamme Gialle G. Simoni nella under 20.